Il 17 Ottobre 2014 Matera è stata designata Capitale Europea della Cultura per il 2019.

Matera, per me è diventata da città noiosa in cui frequentavo il liceo a grande orgoglio lucano. Mai avremmo pensato che Matera potesse ricevere tanta fama con la proclamazione di Capitale europea della cultura 2019.

Ma se lo merita davvero perché nonostante le arretratezze del sud, è stata in grado di riscattarsi .

La città dei Sassi gode di una bellezza indescrivibile. Molti la giudicano un presepe vivente, set di film importanti.

Sapevate che è stata definita vergogna nazionale?

Ma quando Matera ha acquistato sempre più importanza?

Nel 1993 l’UNESCO dichiara i Sassi di Matera Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

I Sassi di Matera sono il 6° sito in Italia in ordine cronologico, il primo nel meridione. In occasione di questa iscrizione, per la prima volta l’UNESCO utilizza nei criteri e nelle motivazioni il concetto di Paesaggio Culturale, che in seguito verrà utilizzato per motivare l’iscrizione di altri siti nel mondo.

Matera è al centro di un incredibile paesaggio rupestre che conserva un grande patrimonio di cultura e tradizioni,

ed è sede di eventi espositivi di grande prestigio nazionale ed internazionale.

L’architettura irripetibile dei Sassi di Matera racconta la capacità dell’uomo di adattarsi perfettamente all’ambiente e al contesto naturale .

 

-Chiese Rupestri che si possono visitare nei Sassi di Matera:

Santa Maria de Idris – San Giovanni in Monterrone La Chiesa di Santa Maria De Idris è situata nel Sasso Caveoso. La posizione è stupenda e offre un panorama unico, sulla città e sulla Gravina.

Santa Lucia alle Malve La Chiesa rupestre di Santa Lucia alle Malve si trova nelle vicinanze della precedente S. Maria de Idris nel rione Malve. risalente all’VIII secolo, ed il più importante nella storia di Matera. All’interno sono presenti alcuni tra i dipinti murali più belli e importanti del territorio materano.

San Pietro Barisano Si trova nel Sasso Barisano, , è la più grande chiese rupestre della città di Matera. , risalente al XII – XIII secolo.

 

In fondo alla via Ridola si trova Piazzetta Pascoli delimitata da un altro grande palazzo, Palazzo Lanfranchi, ora sede del Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata.

 Presto articoli su dove mangiare a Matera 🤭🍽️
 
 
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...